//JFactory::getApplication()->getMenu()

1 Giugno 2024 - Torna "STUDI APERTI 2Laghi"

1 Giugno 2024 - Torna "STUDI APERTI 2Laghi", l'appuntamento con l'arte contemporanea che si terrà presso gli ateliers di Pietrasanta, in via Sarzanese, 111, dalle 10:00 alle 21:00, con il patrocinio del Comune di Pietrasanta.

Leggi tutto...

Giovanni da Monreale. In/Out - Al via la mostra a Pietrasanta

Domenica 17 dicembre dalle ore 16:30 le porte del ristorante Filippo nel centro storico di Pietrasanta si aprono per l'inaugurazione di In/Out, originale allestimento delle opere di Giovanni Da Monreale, artista di origini siciliane, che da tempo ha scelto la Versilia come 'campo base' per le sue incursioni artistiche. Colorate sculture che invadono nottetempo il reticolo urbano delle nostre città senza chiedere il permesso. La mostra è visitabile fino al 19 febbraio 2024.

Leggi tutto...

Vandalismo su "17", guarda l'intervista su NoiTV

L'opera "17" vandalizzata da ignoti...

Leggi tutto...

Restauro di "8" a Bologna, leggi l'articolo di Luca Bottura su La Stampa

Restauro per '8' a Bologna, leggi l'articolo completo sul ritaglio di giornale...

Leggi tutto...

Danno e nuovo restauro per la scultura del bambino sul viale delle Piagge

Nuovo restauro per '5 Pisa', la scultura in cemento armato che rappresenta un bambino di 5 anni che tiene tra le mani uno smartphone e un videogames, su viale delle Piagge.

Leggi tutto...

Inaugurazione Catalogo

Il 13 novembre 2022, presso le "Officine Giovanni da Monreale" a Pietrasanta, è stato presentato il nuovo catalogo di Giovanni da Monreale

Leggi tutto...

White Carrara Downtown 17-25 Luglio 2021

In occasione dell'evento White Carrara Downtown, sono stato invitato ad istallare una scultura nel giardino circostante il palazzo Cybo Malaspina, sede centrale dell'accademia di belle arti.

Leggi tutto...

Giovanni Sardisco, l’artista monrealese che gira l’Italia con le suo opere iperrealistiche

giovanni-sardisco1Ragazzini e bambini seduti sulle panchine dei parchi o alle fermate dei bus mentre giocano ai videogame o navigano con uno smartphone. Sono le opere che stanno facendo scalpore in molte parti d’Italia. A realizzarle il giovane artista monrealese Giovanni Sardisco.

Leggi tutto...

Il caso Giovanni da Monreale

Pietrasanta (Lu)

Dopo aver lavorato in vari studi e collaborato con numerosi scultori, dal 2013, muovendosi lungo la Penisola, Giovanni da Monreale porta avanti un progetto autonomo d’arte plastica urbana. Sceglie le città e le zone in cui operare,- esclusivamente in spazi pubblici- e, colloca, con la collaborazione della sua squadra, sculture iperrealiste raffiguranti bambini. Sceglie luoghi come giardini, scuole, fermate degli autobus.

Leggi tutto...

"Otto", il bambino in vetroresina che gioca ai videogame davanti scuola

otto, giovanni da monreale"Otto", il bambino in vetroresina che gioca ai videogame davanti scuola. L'artista Giovanni Da Monreale: "Così si riflette sui mondi virtuali di cui siamo prigionieri"

Sguardo assorto su un videogame, spalle appoggiate al muro, cappuccio della felpa abbassato sulla testa. Da lontano si direbbe un bambino in carne e ossa, da vicino la sagoma in vetroresina svela l'inganno. Quel ragazzino con gli occhi incollati allo schermo che da domenica 12 aprile staziona davanti la scuola "Federzoni" di Bologna si chiama Otto, come i suoi anni, ed è una creazione di Giovanni Da Monreale, 34 anni, urban artist, che gli ha dato la vita modellando la creta e curvando il ferro.

Leggi tutto...

Giovanni da Monreale e Frankie Hi-Nrg

Giovanni da Monreale e Frankie Hi-NrgHanno qui le radici e li segnalo per il “Premio Guglielmo II”

Si tratta di due artisti eccellenti, di diverso calibro, operanti uno nel campo delle arti figurative e l’altro in quello musicale.

Giovanni Sardisco è uno scultore nato a Monreale, nel 1980, da genitori monrealesi e residenti nella città normanna. Lui risiede in Versilia e opera al nord, dove lo conoscono come Giovanni da Monreale. Questo è, infatti, il nome d’arte che ha deciso di assumere, per rendere omaggio al suo luogo di nascita e, forse, anche all’omonimo frate cappuccino che, nel 1686, fu il primo progettista della “Cappella del Santissimo Crocifisso” nel Duomo della città.

Leggi tutto...

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo